STEFANO SARCINELLI

Comico

Esordisce ad appena 17 anni in teatro, come attore ed aiuto regista con Nello Mascia e poi con Mariano Rigillo, Annibale Ruccello a Napoli e Franco Parenti ed il Teatro dell’Elfo a Milano (Sogno di una notte di mezza estate). Nello stesso periodo con Francesco Paolantoni debutta allo Zelig. Approda poi in televisione nel 1987 con la trasmissione di Italia 1 L’araba fenice creata da Antonio Ricci, poi Telemeno e Sportacus per Odeon TV con Enzo Iacchetti, Giobbe Covatta e Francesco Paolantoni per la regia di Massimo Martelli.

Negli anni ’90 è attore di trasmissioni per ragazzi come Che fine ha fatto Carmen Sandiego? e L’isola dei ragazzi. È anche speaker ed autore radiofonico, in questo periodo, per Radio Kiss Kiss con la trasmissione A tutti coloro con la quale vince il telegatto come migliore varietà.

Nella seconda metà degli anni ’90 è autore per il cult di Gianni Boncompagni Macao e Scirocco, condotto da Enrico Lucci.

Dal 2000 è autore e conduttore di Convenscion e Convenscion a colori. Nell’estate del 2001 e del 2002 ha condotto le ultime edizioni di La zingara.

Più recentemente ha commentato Takeshi’s Castle per GXT con Marco Marzocca e ha fatto da spalla a Max Tortora in La grande notte su Rai 2.

Tra le trasmissioni scritte da Stefano Sarcinelli Stracult Show 2009 di Marco Giusti, alla quale partecipa nei panni di Roberto Giacobbo in coppia con Nicola Vicidomini.